10 Giochi d’acqua DIVERTENTISSIMI per questo Ferragosto

I giochi d’acqua sono un must dell’estate. E visto che qualche giorno fa, sulla nostra pagina Facebook, abbiamo condiviso un video a tema che vi è piaciuto tantissimo, abbiamo pensato di proporvi una raccolta di giochi semplici e divertenti da fare con i vostri  bambini.

Che siate al mare o in montagna, non fa differenza: l’unico requisito veramente indispensabile è un cambio asciutto per quando avrete finito!

CASCATA D’ACQUA

Occorrente: acqua, palloncini, filo o spago.

Durata: 3 round da 3 minuti 

Regole: in giardino, su un terrazzo o al parco, appendete dei palloncini di gomma pieni d’acqua a un filo (tipo quelli da bucato) o a un ramo a seconda dello spazio a disposizione. Dividete i partecipanti in due squadre e, dopo aver dato il via, invitate tutti a far esplodere con le mani o con la testa i palloncini nel tempo stabilito.

Vince la squadra che rompe più palloncini.

STAFFETTA CON L’ACQUA

Occorrente: bicchiere d’acqua. 

Durata: varia in base all’abilità dei partecipanti. 

Regole: tracciate due linee, una che indichi partenza, l’altra il traguardo. Dividete i bambini in squadre uguali per numero di partecipanti e invitateli a disporsi in fila dietro la linea di partenza. Un solo membro della squadra dovrà farsi trovare sulla linea d’arrivo. Come nella classica staffetta, al via i primi avversari sulla linea di partenza, con in mano il bicchiere d’acqua, devono raggiungere il rispettivo compagno sul traguardo, passandogli il bicchiere pieno d’acqua. Quest’ultimo ripartirà, cercando di correre verso il membro della propria squadra sulla linea di partenza, e così via, fino a che tutti non abbiano corso una volta. Alla fine della gara, vince la squadra che, completando il giro per prima, abbia più acqua nel bicchiere.

GARA CON BIGLIE DI GHIACCIO

Ghiaccetti - Le Cicogne Blog

Occorrente: formine tonde per ghiaccio, scotch, polvere colorata alimentare.

Durata: varia in base all’abilità dei partecipanti.

Regole: prima di iniziare il gioco, occorre creare delle palline di ghiaccio con le formine da mettere in congelatore.  Volendo, prima di mettere l’acqua nelle formine, possiamo colorarla per dare un aspetto più bello ai nostri ghiaccetti.

Sul balcone di casa o in cortile, dove la superficie è liscia, disegnamo con dello scotch un percorso per terra, indicando un punto di partenza e uno di arrivo.

Ogni giocatore dovrà seguire la pista spingendo con due dita la sua speciale sfera verso il traguardo senza andare fuori tracciato: se sbaglia il turno passa all’altro. Alla fine, vince chi arriva primo con la biglia di ghiaccio meno sciolta!

TIRO A SEGNO BAGNATO

Occorrente: palloncini pieni d’acqua, cesta per i panni.

Durata: varia in base all’abilità dei partecipanti.

Regole: con i classici palloncini di gomma, una ampia cesta per i panni e dell’acqua, è possibile organizzare una divertente sfida rinfrescante per un piccolo gruppo di amici, all’aperto o anche sul balcone di casa. A ogni bambino assegnate lo stesso numero di palloncini pieni d’acqua di un unico colore (così è facile contarli) e invitate tutti ad allinearsi in fila a una certa distanza (ad esempio  1 metro) dalla cesta. Lo scopo del gioco è tirare, a turno, le proprie “bombe d’acqua” e farle entrare senza esplodere all’interno della bacinella: chi riesce a lanciarne il numero maggiore, vince.

PALLA AVVELENATA ACQUATICA

Occorrente: palloncini grandi pieni d’acqua.

Durata: varia in base all’abilità dei partecipanti.

Regole: il tradizionale gioco a squadre della “palla avvelenata” si presta a una divertente variante anti-caldo per coinvolgere in una bella sfida un gruppo di bambini.

Al posto della classica palla, si usa un palloncino pieno d’acqua: ogni squadra deve colpire, lanciando il palloncino, un componente della squadra avversaria. Se il lanciatore, oltre a colpire l’avversario, riesce a far esplodere il palloncino nel campo avversario riceve un punto di merito. Alla fine della partita, vince il gruppo che ha il maggior numero di punti (quelli ottenuti anche con l’esplosione del palloncino nel campo rivale).

ACQUA IN BARCA 

Secchio d'acqua - Le Cicogne Blog

Occorrente: 3 secchi, 2 spugne 

Durata: da 1 a 3 giri 

Regole: organizziamo due squadre e le allineiamo in fila indiana dietro una linea di partenza.  A metà tra la linea di partenza e quella di arrivo, e al centro rispetto alle due squadre, poniamo un secchio pieno di acqua. Gli altri due, vuoti, li mettiamo sul traguardo in corrispondenza di ciascuna squadra.

Diamo una spugna a ciascun caposquadra. All’inizio di ogni turno chi conduce il gioco proclama una parte del corpo (fronte, ginocchio, gomito, pancia). Al via il capofila di ciascuna squadra immerge la propria spugna nel secchio, e poi corre a spremerla nel rispettivo secchio vuoto. Dovrà farlo strizzandola contro la parte del corpo indicata da chi conduce il gioco. Poi torna indietro e la consegna al giocatore successivo, che comincia un nuovo giro. Se le squadre sono composte da tanti bambini facciamo fare un giro ciascuno ed al termine verifichiamo chi ha riempito di più il proprio secchio. Se i giocatori sono pochi possiamo far fare anche il percorso tre volte. 

IL PESCATINO

Occorrente: gusci degli ovetti a sorpresa, fil di ferro, tinozza grande, acqua, stecchino per spiedini e giocattoli in disuso, che si vogliano scambiare con altri bambini.

Durata: 1 minuto

Regole: per prima cosa occorre prendere il filo di ferro e farlo girare attorno ai gusci degli ovetti, creando una sorta di gabbietta intorno ad essi, con in cima un occhiello che renda possibile agganciarli. Riempire la tinozza di acqua e inserirvi i gusci, lasciandoveli galleggiare.

Scopo del gioco è pescare gli ovetti tirandoli su con lo spiedino. Più gusci si riescono a pescarenel tempo a disposizione, più grandi e belli saranno i premi vinti.

Questo gioco, oltre ad essere un passatempo gradevole, rafforza la condivisione dei propri “beni” facendo capire come i propri giochi possono essere messi in comune per far divertire anche altri bambini. Ed è un modo simpatico per scambiare giocatoli integri, ma poco utilizzati.

LA CASCATA

Occorrente: bicchieri, bottiglia da mezzo litro di plastica e una sedia.

Durata: dipende dal tempo di esaurimento della bottiglia.

Regole: i giocatori, a turno, ricevono una bottiglia da mezzo litro piena d’acqua, salgono in piedi su una sedia e versano l’acqua in un bicchiere, posato a terra davanti a loro. Per far questo, devono stare diritti, senza piegare né le gambe né la schiena, e devono tenere la mano con la bottiglia all’altezza delle spalle. Vince chi riesce a riempire di più il suo bicchiere. Se due o più giocatori riescono a riempirlo completamente, vince, tra loro, chi ha ancora più acqua nella sua bottiglia.

ERCOLE E MACISTE

Bomba d'acqua - Le Cicogne Blog

Occorrente: palloncini grandi pieni di acqua.

Durata: varia in base all’abilità dei partecipanti.

Regole: questo è un gioco di resistenza! I giocatori si sparpagliano per il campo di gioco a braccia larghe, tenendole tese all’altezza delle spalle, con i palmi delle mani voltati verso l’alto. Il conduttore posa su ogni mano un palloncino pieno d’acqua. Quando il palloncino cade, perché il giocatore non ha più la forza di tenere il braccio all’altezza giusta, il giocatore appoggia la mano rimasta libera sulla testa. Quando cade anche il secondo palloncino, il giocatore viene eliminato. Vince l’ultimo giocatore rimasto in gara.

L’ACCHIAPPACQUA

Occorrente: pompa dell’acqua collegata al rubinetto, bicchieri, bottiglie e stereo.

Durata: il tempo di una canzone, ma si possono fare più round. Una canzone è un round.

Regole: gioco da fare in una calda giornata estiva, senza paura di bagnarsi dalla testa ai piedi. Il conduttore agita di qua e di là, a suon di musica, un tubo di gomma collegato a un rubinetto, variando in continuazione la lunghezza e la direzione del getto d’acqua. I giocatori devono cercare di catturare con un bicchiere di plastica l’acqua, per poi versarla in una bottiglia di plastica che tengono con l’altra mano. Al termine della canzone vince il giocatore che ha più acqua nella sua bottiglia.

Condividilo con i tuoi amici

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *