Sensi Unici: la mostra tattile al Palazzo delle Esposizioni

Voi avete mai provato a leggere un libro ad occhi chiusi? E a toccarlo, prima che guardarlo?

La mostra “Sensi Unici” al Palazzo delle Esposizioni di Roma, ci invita a mettere da parte la vista e ad affrontare i libri con un altro senso: il tatto.

sensi unici

Un’esposizione in collaborazione con la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus, che da anni ricerca e pubblica il meglio dell’editoria tattile.

La mostra, che sarà visitabile gratuitamente fino al 26 febbraio, si articola in quattro sezioni: la prima è quella che racchiude i grandi maestri, con i Pre-Libri di Bruno Munari, i libri di carta di Katsumi Komagata fino alle composizioni di Sophie Curtil. Le altre tre esplorano i diversi materiali con cui sono creati i libri: la carta, la stoffa e il filo. Chiunque potrà quindi “toccare” i libri e leggerli con le mani, esplorando un diverso modo di approcciare al fantastico mondo delle storie.

In questa mostra il libro diventa uno strumento di inclusione: vengono eliminate le barriere fisiche e linguistiche e i libri si riscoprono come punto d’incontro tra persone con diverse possibilità e origini.

sensi unici

La mostra è adatta a tutti: vedenti, ipovedenti, adulti e bambini e la regola principale è toccare, toccare tutto con le mani e con tutto il corpo. Chiudere gli occhi e scoprire che per conoscere davvero qualcosa è necessario esplorarlo con tutti i sensi.

 

Noi consigliamo la mostra a tutte le famiglie: un nuovo modo di interagire con il mondo, un nuovo punto di vista, per noi e per i nostri bambini.

Andate alla mostra e condividete con noi la vostra esperienza! #keepflying

 

Condividilo con i tuoi amici

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *