5 consigli per mamme che lavorano

Essere una brava mamma, una donna in carriera e una moglie amorevole. Con una casa da mandare avanti, mantenendo i rapporti di amicizia e, nel poco tempo rimasto, pensando anche a se stesse. Può essere sintetizzato così il “lavoro” giornaliero di ogni donna. Una maratona continua. Per questo motivo abbiamo voluto raccogliere 5 consigli per tutte le mamme che lavorano.

Quello che spesso manca è il tempo. Per stare di più con i vostri figli, il tempo per mettere a posto casa, per cucinare o per stare sola con vostro marito. Le giornate non sono infinite, per questo serve metodo ed organizzazione…. con qualche piccolo trucchetto.

1. DELEGARE
Chiedere aiuto non è una colpa. Non potete fare tutto voi, per questo un alleggerimento delle incombenze familiari è fondamentale. Che sia vostro marito, un’altra mamma o i parenti più vicini, fatevi aiutare e vedrete che ne trarrete solo giovamento. Delegate a chi puo’ e vedrete che “fare l’autista” non sarà più uno stress. Una babysitter di fiducia, per un paio di giorni a settimana, chiamata anche solo per controllare i bimbi mentre voi vi occupate di altro in casa è un aiuto davvero prezioso (e in questo, noi possiamo sicuramente aiutarvi!)

2. METTERE A POSTO… GIOCANDO
Qui il ruolo fondamentale lo giocano i vostri figli. Per conciliare il tempo da dedicare a loro con la perenne organizzazione di casa, una buona abitudine potrebbe essere quella di riordinare giocando. È sempre importante educare sin dai primi anni i bambini a cavarsela da soli. Senza sobbarcarli di responsabilità, magari con l’aiuto di giochi e piccoli premi, gli si può insegnare come eseguire dei compiti semplici in casa divertendosi. Sparecchiare la tavola, piegare i vestiti la sera o riordinare i giochi dopo averli usati, potrà diventare un momento di insegnamento e divertimento. Multitasking, con intelligenza: è questo il vero segreto delle mamme che lavorano.

3. PREPARARE IN ANTICIPO I PASTI DELLA SETTIMANA
Una buona abitudine è quella di cucinare poche volte a settimana. Magari durante il weekend quando si ha più tempo da spendere davanti ai fornelli. Porzioni doppie in modo da poter surgelare metà del pasto e usarlo quando ci sarà meno tempo. Lasagne, torte rustiche, sughi, molti tipi di carne o anche lo stesso pane, sono tutti alimenti che si cucinano in pochi minuti, mantenendo la stessa qualità di quando si sono preparati.

mamme che lavorano

4. FARE LA SPESA CON INTELLIGENZA
Un’altra buona abitudine è quella di fare il grosso della spesa una sola volta a settimana, pianificando i pasti per tutti i giorni a seguire: si risparmia tempo e denaro. Se poi si vuole essere mamme che lavorano 2.0, con un occhio sempre rivolto al portafoglio, imparate a fare la spesa online. Il risparmio è garantito e la comodità non ha paragoni.

5. FINE PASTO? APPARECCHIA PER QUELLO SUCCESSIVO
Sparecchiare la tavola è la chimera di ogni mamma: la giornata lavorativa sta per finire e il momento del riposo è vicino. Un ultimo sforzo che potrebbe cambiare, in meglio, le vostre abitudini è quello di far conciliare la fine del pasto con l’inizio di quello successivo. Dopo aver sparecchiato la cena, apparecchiate per la colazione, la mattina dopo avrete guadagnato 5 minuti fondamentali prima di andare a lavorare.

Dacci la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *