Welfare aziendale: baby sitter “su misura” con Le Cicogne

 

Welfare e Le Cicogne

Sei genitore? Lavori per un’azienda?  La tua azienda fornisce dei servizi Welfare?
Lo sapevi che Le Cicogne può offrire questi servizi alla tua azienda e permetterti di avere tutte le spese relative alla babysitter rimborsate (pagamento netto babysitter e costi di servizio de Le Cicogne)? Per saperne di più contattaci: invia una mail a [email protected]
Ma soprattutto, lo sapevi che Le Cicogne è presente su quasi tutte le piattaforme di Welfare in Italia? Grazie alla presenza de Le Cicogne all’interno di queste piattaforme Welfare, permettiamo alle aziende di dare la possibilità ai propri dipendenti di avere la baby sitter ideale per i propri figli (con costi rimborsati-a titolo gratuito) che stia con i vostri figli mentre voi siete a lavoro.  Che aspetti? Clicca qui!
La legge di Stabilità 2016 e quella del 2017 hanno introdotto importanti novità e cambiamenti nel welfare aziendale, migliorando sensibilmente la precedente normativa implementando il servizio di baby sitting. Tra le innovazioni più importanti si registrano soprattutto: l’introduzione del voucher per l’erogazione dei servizi di welfare; la possibilità di fare accordi sindacali su tutti i singoli servizi e beni del welfare aziendale e la possibilità di scelta del dipendente di ricevere il premio di produzione in denaro o in servizi welfare. La possibilità di scelta del dipendente tra premio di produzione in denaro o in welfare è stata indicata come utile dal 35% delle imprese intervistate.
Tra le innovazioni più importanti si registrano soprattutto:
  1. l’introduzione del voucher per l’erogazione dei servizi di welfare;
  2. la possibilità di fare accordi sindacali su tutti i singoli servizi e beni del welfare aziendale;
  3. E la possibilità di scelta del dipendente di ricevere il premio di produzione in denaro o in servizi welfare.

C’è di tutto in questa operazione: dal classico carrello della spesa alle polizze sanitarie, dalle borse di studio per i figli ai campi estivi, dal babysitting all’aiuto psicologico, dall’asilo nido alla previdenza integrativa. Lì dove lo Stato non arriva, arriva il datore di lavoro. Nulla di nuovo sotto il sole, si potrebbe obiettare. È da oltre un secolo che le aziende, soprattutto le più grandi, cercano in vario modo e con fini diversi di prendersi cura del benessere dei propri lavoratori. Welfare aziendale: baby sitter in grado di accudire vostro figlio mentre siete a lavoro, proviamo a risolvere questa problematica.

Scendiamo più nello specifico: sono previsti 600 euro al mese, per sei mesi, per il pagamento di baby sitter o asilo nido per le mamme lavoratrici dipendenti o parasubordinate che tornano al lavoro dopo la maternità, da usufruire in alternativa al congedo facoltativo. Per Le Cicogne quello del babysitting è una tematica di interesse, poichè offriamo alle aziende la possibilità di lavorare con le migliori baby sitter, tra le quali troviamo un’elitè che è stata formata attraverso corsi di primo soccorso pediatrico per affrontare qualunque situazione di emergenza nei confronti di un bambino.

 Se vuoi ricevere un’offerta per la tua azienda invia una mail a
Condividilo con i tuoi amici

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *