Costumi per bambini: Carnevale 2018

Ogni anno inizia la ricerca  dei costumi per bambini e neonati più divertenti e colorati per Carnevale. Ogni anno le idee per vestire bimbi con costumi di Carnevale fatti a mano non mancano, e chi ha un po’ di dimestichezza con ago e filo, ma anche chi non sa cucire proprio, può creare un abito originale in poche mosse.

Tra i più gettonati per i bambini più piccoli troviamo il leone, il coniglietto il topolino o il classico gatto, principe azzurro o principessa. I bambini più grandi invece cominciano a preferire i travestimenti dei loro personaggi preferiti dei cartoni animati. Le femminucce a Carnevale preferiranno travestirsi da principesse della Walt Disney come Frozen, Rapunzel, Cenerentola oppure la bella addormentata nel bosco. Mentre per i maschi, ai vecchi principe azzurro o leone, si cominciano a preferire i supereroi come Spiderman, Batman, Flash, Iron Man.

Quando i bambini vanno alle feste di carnevale in coppia (ad esempio fratello e sorella), potrebbe risultare vincente anche l’idea di travestirli con i personaggi di una delle favole più amate dai bambini: Peter Pan e Trilly.

Altro abito facile da realizzare per le bambine è quello di Alice nel Paese delle Meraviglie. Anche in questo caso l’occorrente è abbastanza semplice da reperire.
Basterà un grembiulino bianco ed una parrucca bionda, ed il famoso cerchietto bianco, simile a quello indossato dalla protagonista di una delle favole più amate dai bambini.
Tra i vestiti di Canevale per bambini, uno dei costumi più facili da realizzare è quello di Zorro. Basta vestire il bambino di nero, e realizzare il mantello con della stoffa nera. La maschera nera di Zorro è molto semplice ed essenziale. Può essere realizzata anche con del cartoncino nero. Basterà disegnare la maschera sul cartoncino, ritagliarla e fare due fuori per gli occhi e due buchi per far passare i laccetti per sostenerla. Non resta poi che disegnare i baffetti neri, con trucco specifico per bambini, e la maschera è pronta

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *