Giocattoli per bambini: come scegliere quello giusto in base alla loro età!

Spesso i genitori vedono i giocattoli come qualcosa che i bambini usano per divertirsi al posto di insegnargli a fare delle cose più importanti. Ma per un bambino, il gioco, è la cosa più importante in assoluto! E’ proprio attraverso il gioco che i bambini sviluppano abilità come la coordinazione, la logica e imparano a relazionarsi con gli altri. Altra cosa fondamentale per i bambini è che i genitori giochino o partecipino in maniera assolutamente attiva ai loro giochi. Infatti secondo degli studi, i bambini si rendono conto di quando i genitori si sforzino a giocare senza voglia.

Ma come si fa a scegliere il giocattolo più giusto?

Lasciarsi guidare dal bambino è indubbiamente un’arma vincente: può andar bene proporre dei giochi in base alla decisione dei genitori, ma è importantissimo anche assecondare i gusti del bambino stesso. I genitori devono osservarlo giocare, e capire verso quali attività è più propenso, magari portandolo direttamente con voi al momento della scelta del giocattolo cogliendo i suoi segnali di piacimento. Mettergli a disposizione giochi da cui si sente attratto lo stimolerà a giocare e quindi a imparare.

Come abbiamo visto in precedenza, i giocattoli non servono soltanto ad intrattenere e divertire i bambini. Sono dei veri e propri strumenti educativi che aiutano il bambino a prendere coscienza del mondo che lo circonda ed a simulare i comportamenti degli adulti per capirli meglio. Spesso quando i bambini giocano con le bambole od altri personaggi tendono a riprodurre gli stessi atteggiamenti della mamma e del papà, portandone all’eccesso vizi e virtù. Spesso è sorprendente per una madre o un padre scoprire come vengono percepiti dai propri figli.

Ogni giocattolo aiuta a sviluppare una specifica abilità: la pasta da modellare, ad esempio, aiuta la manualità, i libri favoriscono la comprensione delle immagini e delle parole ed i puzzle favoriscono la memoria e le capacità di ragionamento.

In conclusione, non scegliete i giocattoli per i vostri figli con superficialità, ciò che può sembrare un banale e semplice giocattolo per loro è qualcosa di molto importante che li accompagnerà anche nei ricordi quando sarà più grande.

Per essere più specifici, proviamo a suddividere i giocattoli giusti in base alla loro età!

0-6 mesi- I bambini iniziano a osservare il mondo che li circonda, sono molto attratti dai colori vivaci e dai suoni. Intorno ai 5 mesi iniziano il primo contatto reale con gli oggetti con l’intenzione di afferrarli e spingerli. I giochi consigliati a questa età sono giochi morbidi che emettono suoni dolci, giochi dai colori vivaci con forme arrotondate. Potete scegliere dei sonagli, giostrine, pupazzi di gomma, giocattoli da mordere, palle di peluche, tappeti interattivi.

7-12 mesi-  A quest’età si ha già la capacità di imparare giocando. Possono essere stimolanti ad esempio i giocattoli per imparare a camminare, magari pieni di luci e colori, una palla da toccare e lanciare o un cavallo a dondolo, macchine pupazzetti, trenini, semplici costruzioni,  infine anche oggetti che ricordano quelli degli adulti, come chiavi, telecomandi o telefoni.

13-18 mesi-  Questa è la fase nella quale la maggior parte dei bambini inizia a camminare senza necessità di un sostegno, sono però molto curiosi e poco coscienti del pericolo, è perciò consigliabile aiutarli con prodotti idonei. A questa età i bambini imparano a coordinare i loro movimenti e a riconoscere azioni familiari. I cubi da incastrare e impilare, le biciclette con le rotelle e le macchinine sono l’ideale per questa fase.

2 anni-  A quest’età le capacità del bambino letteralmente esplodono e spesso ce ne accorgiamo dal fatto che il vostro bambino diventa un diavoletto. E l’esplosione non avviene solo a livello fisico, ma anche mentale e i genitori devono dargli gli strumenti giusti per esprimerla. Vi consigliamo di scegliere i giocattoli seguenti: tricicli, palle, palette, cubi, puzzle, colori, telefoni, macchinine, bambole.

3 anni– Adesso inizia a essere chiara la differenza di sesso tra i bambini: le femminucce tendono a preferire le bambole e le attività creative, mentre i maschietti amano macchinine e costruzioni. In questa fase i bambini hanno oramai sviluppato la motricità fine e sono in grado di compiere quasi tutti i tipi di azione. I giochi perfetti per quest’età sono: pasta modellabile, giochi di abilità che richiamano lo sport, costruzioni, e per i più fortunati la fantomatica macchinetta telecomandata!

Condividilo con i tuoi amici
  • 28
    Shares

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *