jQuery(document).ready(function( $ ){ $('head').append("" });

Ultimo dell’ anno: veglione a ‘suon’ di bambini

Ultimo dell’ anno: veglione a ‘suon’ di bambini

Se l’ ultimo dell’ anno prevede la compagnia di bambini, si sa, la scelta migliore è aspettare lo scoccare della mezzanotte in casa con amici anch’ essi genitori: stesse esigenze, stesso stress, medesima finalità di godersi qualche ora in allegria con figli altrettanto appagati e non piagnucolanti.

Aguzziamo l’ ingegno e studiamo un finale per questo 2017 perché sia strepitoso per tutti.
Cos’ è che più eccita i piccoli diavoletti? Certamente fra le opzioni c’ è senz’altro il RUMORE! Assordante, capace di produrre adrenalina e crisi isteriche. Lo sopportiamo durante tutto il corso dell’ anno, facciamone un episodio indimenticabile per i nostri figli e diventiamo loro complici per pochi minuti dedicati a scacciare l’ ultimo giorno dell’ anno e ad accogliere il nuovo.

Le nostre mamme ricordano certamente indecorose azioni per festeggiare San Silvestro. Finestre spalancate pronte ad essere superate da ogni tipo di oggetto che, per destino benaugurante, doveva schiantarsi sulla strada sottostante previdentemente sgombra di automobili che venivano parcheggiare  in luoghi riparati. Beh, non scandalizziamoci, quindi, della proposta che andiamo a sollecitare.

Chiediamo a tutti i nostri ospiti di portare una sveglia. Avete letto bene, una comune sveglia. Sincronizziamole tutte per la mezzanotte. Prepariamo coperchi e pentole, mestoli e padelle da distribuire prima del conto alla rovescia.
Istruiamo i pargoletti per essere attivissimi protagonisti dei festeggiamenti e godiamoci il nostro cenone che tanta fatica e tempo ci è costato.

Se coinvolgiamo i bambini nei nostri programmi avremo raggiunto lo scopo di creare un’ atmosfera di allegria e d’ intimità familiare. L’ unione d’ intento è benefica e capace di partorire sensazioni profonde, uniche.

Alle ore 23.45, mettiamo le sveglie in fila su un ripiano o…sul  pavimento e consegnamo gli strumenti a percussione casalinghi.
Tutti in cerchio, con bottiglie di spumante a portata di mano (tappi che dovranno categoricamente ‘esplodere’), e… Meno 5, meno 4, meno 3, meno 2, meno 1: BUON ANNO A TUTTIIII!!!!

Condividilo con i tuoi amici

Condividi la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *